Escursione nella Val Fiscalina

Sintesi della escursione

Lunghezza: 9 km a/r

Dislivello: 175 metri

Punto di partenza: Moso, vicino a Sesto.

Punto di arrivo: rifugio Fondovalle

Fondo: ghiaino. Percorribile con passeggini e sedie a rotelle.

Cosa vedere nella Val Fiscalina

L’escursione nella Val Fiscalina rappresenta un classico dell’escursionismo nella Val Pusteria, essendo un percorso paesaggisticamente meraviglioso ed estremamente facile, ideale da fare con bambini e anziani. E’ possibile fare la gita anche con passeggini e sedie a rotelle.

Val Fiscalina dal Sillaner Huette

Nella prima parte dell’escursione si cammina tra prati verdi, in mezzo ad un bosco fantastico con alberi ad alto fusto; qua e là ci sono casette in legno che sembrano esserci solo per rendere il luogo ancora più fotogenico.

Nella seconda parte della escursione la valle si fa più stretta; quindi le pareti rocciose si avvicinano; il verde lascia il posto ai colori tipici della montagna.

Punto di arrivo ideale della escursione è il rifugio FondoValle, con ottima cucina e un grandissimo parco giochi per i bambini.

Punto di partenza

Il mio consiglio è di parcheggiare la macchina a Moso, nei tanti parcheggi a servizio della cabinovia Croda Rossa; quindi sconsiglio di proseguire verso il Parcheggio Val Fiscalina.

Il consiglio di lasciare i mezzi alla Croda Rossa non dipende solo dalla circostanza che a Moso i parcheggi sono gratis, mentre il Parcheggio Val Fiscalina è a pagamento; ma soprattutto dal fatto che la parte migliore della escursione è la prima. Quindi, chi prosegue fino al Parcheggio Val Fiscalina si perde la parte più memorabile (a tratti eccezionale) della escursione.

Per chi ha il camper non c’è l’imbarazzo della scelta: è necessario lasciarlo a Moso. Il che non è nemmeno un problema perché c’è un parcheggio con stalli riservati ai camper. Aggiungo che sarebbe vietato il pernottamento, ma devo ammettere che io vi ho dormito durante la settimana di ferragosto; non ho ricevuto sanzioni, anche perché tutte le aree di sosta e i campeggi erano pieni.

Da Moso al Parcheggio Val Fiscalina

Lasciato il proprio mezzo è necessario tenere la destra e seguire il sentiero n. 102. In leggera salita si entra nella valle seguendo un sentiero (dalle dimensioni anche carrabili) che attraversa i prati e i boschi.

Come anticipato, questo è il tratto migliore dell’intera escursione; a mio avviso è quella veramente eccezionale e che giustifica questa gita.

Il Parcheggio Val Fiscalina

Arrivati nel Parcheggio Val Fiscalina lo si deve attraversare, camminando per 5 minuti nel caos, dovendo fare attenzione ai turisti che cercano un piccolo varco dove lasciare il proprio mezzo; tuttavia, si apprezzerà ancora di più la scelta di aver parcheggiato prima, con tutta calma.

Lasciata alle spalle la bolgia del Parcheggio Val Fiscalina, si può fare una sosta al Rifugio Piano Fiscalino, oppure ammirare l’Hotel Dolomitenhof con la sua SPA che guarda verso il cuore della valle.

I bambini rimarranno incantati a vedere i cavalli.

Dal Parcheggio Val Fiscalina a Rifugio Fondovalle

Nell’ultimo tratto della escursione la valle si fa sempre più stretta; incominciano a vedersi le cime delle montagne. Si segue il corso del torrente.

I colori sono sempre meno sul tono del verde e sempre più sui toni del grigio. Bisogna dividere il sentiero con molti turisti, dato che la maggior parte della gente ha parcheggiato nel Parcheggio Val Fiscalina.

Rifugio Fondovalle

L’escursione si conclude al rifugio Fondovalle (Talschlusshütte). Più che un rifugio di alta montagna, assomiglia ad un ristorante tirolese di livello medio-alto.

E’ possibile pranzare o bere una birra nell’ampio biergarten, mentre i bambini giocano in un rifornitissimo parco giochi, oppure osservano gli animali presenti in un piccolo recinto.

Ad onor del vero, i sentieri non terminano qui. Infatti, il rifugio Fondovalle è il punto di attacco per escursioni di livello alpinistico che portano in alta montagna e, precisamente, al Rifugio Locatelli (da dove si possono ammirare le Tre Cime di Lavaredo), oppure al Rifugio Comici. Si tratta di camminate che per lunghezza e dislivello vanno programmate e che non possono essere fatte con bambini troppo piccoli.

Si può quindi rientrare verso Moso, magari prendendo dei sentieri alternativi (e paralleli) a quelli dell’andata per avere un punto di vista sempre nuovo.

Tre Cime di Lavaredo dal Rifugio Locatelli

Il giro classico delle Tre Cime di Lavaredo parte dal Rifugio Auronzo, sopra il Lago di Misurina. Qui trovi maggiori informazioni su questa ultima escursione.

Se viaggi in camper, il mio consiglio e` di provare a sostare almeno una notte nel famoso Caravan Park di Sesto, a pochi minuti da Moso e dalla Val Fiscalina. Qui trovi il racconto della nostra esperienza del pernottamento nella area sosta.

Per indicazioni di altre indicazioni per la sosta vicino a Moso e Sesto, clicca qui.


2 risposte a "Escursione nella Val Fiscalina"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...